Technicalia

Lavatrici tecnologiche in offerta, come scegliere quella giusta?

 14 novembre 2017
  |  
 Categoria: Elettrodomestici
  |  
 Scritto da: admin
offerte lavatrici

Scegliere una lavatrice, al giorno d'oggi, vuol dire essere certi di puntare su un elettrodomestico multifunzionale e in grado di soddisfare numerose esigenze. Ciò non vuol dire, però, che tutti i modelli siano uguali tra loro: le differenze tra una proposta e l'altra possono riguardare la disponibilità di funzioni intelligenti, ma anche la capienza di carico, lo spazio e la classe di efficienza energetica. Anche la velocità di centrifuga e i sistemi di sicurezza rientrano tra le caratteristiche tecniche che è opportuno prendere in considerazione, insieme con la possibilità di partenza ritardata e i consumi. Insomma, come si può notare le variabili in gioco sono davvero tante. Per quel che riguarda le marche, invece, optando per i brand più famosi si va sul sicuro: l'elemento discriminante, semmai, è rappresentato dalla vicinanza di un centro di assistenza a cui potersi rivolgere in caso di necessità, così da poter richiedere e ottenere l'intervento di un tecnico a casa in tempi rapidi.



La capacità di carico


Prendendo in esame le varie caratteristiche che distinguono i diversi modelli di lavatrice, la capacità di carico è una delle più importanti: per capire quale è quella di cui si ha bisogno è sufficiente calcolare il numero di lavatrici che, in media, si fanno nell'arco di una settimana. Tenendo presente che la capacità di carico segnalata dal produttore non riguarda i capi che vengono inseriti asciutti ma i capi umidi, che evidentemente sono più pesanti dopo essere stati lavati, c'è da pensare anche al fatto che il livello di sporco è in grado di influenzare i consumi. Così, una lavatrice con una capienza di più di 10 chili avrà un impatto nettamente superiore, sulla bolletta della corrente elettrica, rispetto a una lavatrice con carico minimo da 4 chili.


Per trovare una proposta in linea con i propri bisogni si può dare uno sguardo alla pagina https://www.yeppon.it/grandi-elettrodomestici/lavatrici/, dove si trovano soluzioni per tutti i gusti e per tutte le esigenze. In commercio si possono trovare diversi formati, oltre a quelli standard: le lavatrici slim, per esempio, hanno il pregio di ottimizzare gli spazi e di ridurre gli ingombri. Si tratta di una soluzione utile per chi vive in appartamenti di piccole dimensioni, esattamente come la possibilità di impilare lavasciuga e lavatrice.



Quale formato scegliere


Il modello a grande carico o frontale standard è raccomandato per le famiglie con due o più figli e consentono di supportare carichi compresi tra i 5 e i 15 chili, mentre i modelli a carica dall'alto si rivelano funzionali per gli spazi ridotti e sono consigliati alle persone anziane e, più in generale, a tutti coloro che si trovano in difficoltà nel piegarsi o nell'abbassarsi. Infine, ci sono i modelli frontali stretti, che sono da preferire nel caso in cui si abbia a che fare con carichi modesti, e che hanno il pregio di consumare poco.


Anche la potenza e la velocità della centrifuga influenzano le prestazioni di una lavatrice: tali dati sono espressi in giri al minuto e corrispondono, in sostanza, alla capacità di togliere l'acqua dai vestiti. Chiaramente, tanto più il numero di giri è elevato quanto più il bucato sarà asciutto, ma questo non vuol dire che si debba puntare su una centrifuga eccessivamente potente: il rischio, infatti, è quello di ritrovarsi alle prese con panni stropicciati, che - di conseguenza - saranno più impegnativi da stirare. Il consiglio è quello di acquistare una lavatrice che offra a chi la usa la possibilità di regolare come desidera la velocità della centrifuga, fermo restando che non si dovrebbe mai andare al di sotto di una capacità di centrifuga pari a 800 giri.


Barra strumenti
2012-2017 - Technicalia.it - Tutti i diritti riservati