Technicalia

Tnt Village: download, torrent, forum e scambioetico

 11 dicembre 2018
  |  
 Categoria: Internet
  |  
 Scritto da: admin
tnt village

Il Tnt Village, noto anche come TntVillage, è una community che permette la condivisione di file. Parliamo dunque di file sharing che in questo caso si raffigura come un vero e proprio scambioetico mediante il Tntforum. Ciò è possibile attraverso la diffusione in Internet di materiale sia audio che video (file torrent) come serie tv, film e ebook in modo gratuito e senza alcun guadagno.


La community vive grazie alle donazioni libere dei vari membri che oggi superano il numero di 600mila membri attivi. Questo l’indirizzo del sito ufficiale: www.tntvillage.scambioetico.org.


La nascita di TNT Village parte dal desiderio di offrire agli utenti italiani, soprattutto a quelli che per tante ragioni vivono ormai nei paesi esteri, l’opportunità di restare costantemente aggiornati sull'universo dedito all’arte e alla cultura in generale. Affinché ciò avvenga, la comunità è orientata al 100% sullo scambio etico.


Lo scopo finale è diffondere materiale culturale in modo legale con il peer to peer (P2P). Collegato a questo, c’è la messa in discussione della ben nota normativa che riguarda il diritto d'autore: questa ha tempi decisamente lunghi parlando di tutela appunto dei diritti e va a fermare, oltre a rendere molto più complessa, la diffusione libera della conoscenza.


Una diminuzione dei tempi di attesa è dunque fondamentale per una diffusione rapida, attraverso tnt village download o tnt torrent di contenuti culturali o con intenti ricreativi.


tnt village download

Tnt Village download: regolamento


TNT Village e la sua comunità spingono da tempo per una riforma che riguarda i diritti d’autore al fine di evitare lo sfruttamento di un’opera creativa in relazione al denaro. Inoltre, la community vuole rendere libere le opere di un tempo, spesso lasciate a marcire nelle case di produzione, regalando loro nuova vita attraverso il web.


In tutto questo, Tnt Village crede fermamente in una diffusione della conoscenza e di tutta l’arte attraverso tntvillage film e tntvillage ebook, ma non dimentica che resta comunque necessario tutelare la paternità di ogni lavoro, oltre ad offrire all’autore la giusta retribuzione.


Per TNT Village, scaricare file richiede alla base un regolamento che va assolutamente seguito. Sono infatti vietati i download di torrent inerenti a:


  • · materiale porno e pedopornografico;


  • · cartoni animati e film messi in onda meno di 12 mesi prima;


  • · musica resa pubblica da meno di un anno;


  • · ebooks pubblicati meno di un anno prima. Fanno eccezione però i libri scolastici.


È possibile infine condividere le opere degli autori che hanno personalmente dato il consenso alla divulgazione dei loro lavori con i canali P2P.



Tnt Forum


Il Tnt forum o Tntforum village, appare chiaro, offre ai suoi utenti musica, film, ebook attraverso file torrent. Il forum, di facile utilizzo, ha una interfaccia per fare le ricerche inerenti ogni tipo di materiale.


Per visitare il forum, basta cliccare su questo link.


L’accesso al forum risulta limitato a causa del numero sempre maggiore di utenti presenti. Da qui, la difficoltà del server di funzionare correttamente in ogni momento. Per questo motivo si rende necessario l’accesso limitato ai releaser e ai membri dello staff, oltre a coloro che hanno deciso di donare una piccola cifra a partire dai 5 euro.


Innegabili una serie di critiche nate dopo tale scelta. Al di là se si condividano o meno le idee su cui si fonda lo scambio etico, sempre più utenti hanno segnalato l’impossibilità ad accedere al portale: boom di connessioni simultanee e fasce giornaliere particolarmente affollate.



Tnt Village: situazione attuale


Decisamente delicato il discorso della pirateria nel nostro Paese. Sta di fatto che, a differenza di tanti altri siti, TNTVillage è stato capace, per oltre dieci anni, di resistere tra arrivederci e addii, oltre a una serie di denunce da parte di grandi compagnie, associazioni e federazioni. Basti pensare che nel 2006 vi fu la decisione da parte delle autorità di sequestrare il server del sito. Uno stop durato un anno fino alla restituzione al proprietario e zero azioni legali avviate.


Ma qual è dunque la situazione attuale? La pagina Facebook della community riporta informazioni ben precise. Si apprende così che dopo lunghi mesi di difficoltà, il sito è ripartito verso la fine di novembre ed è ora accessibile compresa la release list. Al momento, però, non è possibile accettare nuove iscrizioni – occorrerà valutare il comportamento della piattaforma in merito al traffico nelle prossime settimane - e sono sospese anche le donazioni di qualsiasi genere almeno fino alla fine del 2018.


In caso di sovraccarico di utenti, l'accesso viene limitato come sempre solo allo staff, ai donatori e ai releasers, ma vi è la possibilità di accedere nelle ore notturne, a partire circa dalla mezzanotte. Una limitazione che può essere reinserita a seconda delle necessità.


Riguardo il procedimento giudiziario in corso, infine, una serie di periti, inquirenti ed avvocati sono a lavoro e i tempi si prevedono lunghi.


Barra strumenti
© 2012-2019 - Technicalia.it - Tutti i diritti riservati