Technicalia

Quali applicazioni consumano più batteria? Come individuarle

 08 aprile 2019
  |  
 Categoria: Tecnologia
  |  
 Scritto da: admin
quali app consumano più batteria

Spesso ci chiediamo quali sono le applicazioni che consumano più batteria e come individuarle, affinché il nostro smartphone duri più a lungo possibile. In realtà quello che tanti utilizzatori di dispositivi mobili non sanno è relativo al background.


Infatti i software installati sul proprio device, non influenzano la durata della batteria solo nel momento in cui vengono utilizzati, ma soprattutto nel momento in cui li riteniamo "inattivi", mentre in realtà continuano ad elaborare i dati, inviare la nostra posizione e il nostro comportamento. Quindi, come possiamo trovare le applicazioni che consumano più energia sul nostro smartphone?



5 App che andrebbero disattivate per risparmiare energia


A volte il risparmio energetico che troviamo sulle impostazioni (sia Android che iOS) può rivelarsi superfluo e del tutto inutile.

Quello che invece conta è il consumo e la relativa potenza del processore che le applicazioni richiedono, soprattutto se sono applicazioni che richiedono l’uso del gps o del bluetooth.

Seguendo le parole degli esperti ma soprattutto quello che ci comunica il nostro device mobile, saremmo in grado di individuare e bloccare quei software che scaricano la batteria dei nostri smartphone.

Di quali stiamo parlando? Delle app che fanno guadagnare soldi, dei social network, delle Mappe di Google e di quelle di messaggistica. Per chiarire meglio il concetto abbiamo stilato una lista di quelle applicazioni che consumano più batteria anche in background:


  • 1. Facebook

  • 2. Facebook Messenger

  • 3. Instagram

  • 4. Telegram

  • 5. Whatsapp


Come si può facilmente intuire, quelle app ad alto consumo sono le stesse che utilizziamo quotidianamente. Poi a seconda del sistema operativo, un’altra categoria ritenuta “eccessiva” per le batterie degli smartphone, sono quelle dei giochi.


Chiaramente più il videogame richiede maggiori capacità di sviluppo ed elaborazione (CPU e processore) di più sarà il consumo energetico, la grafica che ormai è quasi reale, fa stressare e non poco la batteria del nostro smartphone, inutile quindi pensare che giocando con il nostro smartphone tutti i giorni, lui possa mantenere la durata della batteria a lungo.

A questo punto la domanda sorge spontanea: qual è la soluzione più semplice?



Come fermare le applicazioni che consumano più batteria


Tanto per cominciare vogliamo assicurarci che l’analisi delle applicazioni che consumano più batteria sia realmente quella, sia per i device Android, sia per quelli iOS. Per farlo non dovete far altro che andare sulle impostazioni -> batteria e leggere il consumo delle stesse, evitiamo di utilizzare applicazioni esterne per valutare il consumo delle applicazioni che potrebbero essere influenzate da pagamenti e sponsor esterni.


Il sistema automaticamente ordinerà i software da quelle che fanno scaricare maggiormente la batteria (con relativa percentuale) a quelle che sono ritenute innocue.


Una volta riconosciute quelle più dannose per la vita dello smartphone, l’unica cosa da fare è recarsi sempre sui settaggi e cliccare sulle applicazioni e successivamente "termina attività in background".



Sicuri di aver chiuso le applicazioni che consumano più batteria?


Una delle piccole osservazioni che sono utili, al fine di mantenere intatta (o quasi) la batteria dello smartphone è quella di chiudere le applicazioni nel momento in cui è stato terminato il suo utilizzo.

Cercate anche di disabilitare le app che lavorano in background per evitare che questi continuino a lavorare dietro le file anche se sono giorni che non le apriamo.


Qualora ciò non avvenisse correttamente, il programma continuerà a lavorare dietro le quinte sfruttando l’energia del dispositivo mobile. Quante volte vi è capitato di non badare a questa soluzione e poi ritrovarvi all’1% di batteria?


Barra strumenti
© 2012-2019 - Technicalia.it - Tutti i diritti riservati