Technicalia

Alla scoperta del SEO copywriting

 09 luglio 2019
  |  
 Categoria: Internet
  |  
 Scritto da: admin
servizio seo copywriting

Il SEO copywriter è una figura fondamentale per organizzare un valido piano di content marketing o per lanciare un e-commerce che può contare su articoli pertinenti, qualitativamente validi e capaci di fornire un valore aggiunto ai prodotti o ai servizi offerti. Il copywriter non deve dettare le regole del SEO, ma deve seguirle in base agli algoritmi forniti di volta in volta dai motori di ricerca. Naturalmente non si tratta di un lavoro esclusivamente "tecnico" o "meccanizzato" poiché il copywriter deve sapere scrivere bene ed in modo semplice per arrivare subito al cuore dell'argomento senza troppi giri di parole, conquistare l'attenzione del lettore e tenerla alta fino alla fine dell'articolo.


Bisogna però fare alcune precisazioni sulle competenze del SEO copywriter al quale non possono essere attribuiti compiti che non gli competono. Il copywriter può essere definito un artigiano della parola, ma con un'accezione positiva del termine, e deve essere particolarmente versatile poiché all'occorrenza deve sapere scrivere una newsletter, un comunicato stampa, una storytelling o un articolo in ottica SEO. Più o meno tutti sono in grado di buttare giù un testo, ma non tutti conoscono le regole SEO che bisogna seguire per indicizzare un articolo e collocarlo nei primi post della serp.


Più nello specifico cosa deve fare il copywriter? La scrittura online non prevede l'inserimento di un'accozzaglia di parole chiave sparse qua e là per l'articolo, ma devono essere "spalmate" lungo tutto il testo con una certa coerenza senza essere ripetitivi ed usando i giusti sinonimi. Creatività e fantasia sono requisiti imprescindibili di chi offre un servizio di SEO copywriting, servizio che deve seguire le regole per poi declinarle in modo sciolto e persuasivo. I tag title e le meta description richiedono ad esempio l'inserimento di determinate parole chiave, ma è il copywriter che deve "cucirle" in modo appropriato col resto del testo per essere persuasivo ed invogliare il lettore ad iniziare e proseguire la lettura di un articolo cercando di toccare le corde giuste.


Lo stesso discorso vale per la struttura e la forma dell'articolo che, pur seguendo una precisa schematizzazione, devono poi essere plasmate e modellate dal copywriter tenendo presente il target di riferimento. Un esempio tipico della struttura di un articolo basato sull'ottimizzazione SEO on page è la seguente: tag title, H1, meta description, URL, bodycopy (header, apertura e chiusura). Questa è una mappa mentale che il blogger deve tenere presente per poi inserire le giuste frasi e parole chiave, posizionarsi nei motori di ricerca ed intercettare le possibili ricerche degli utenti.


Altro aspetto fondamentale è il "tone of voice", cioè l'impronta da dare all'articolo secondo il target di riferimento. Qualunque sia il pubblico di destinazione bisogna dare priorità alla leggibilità, quindi l'articolo deve essere fruibile e leggibile. Anche se un testo è dedicato ad un pubblico professionale non necessariamente bisogna infarcirlo di paroloni e di termini eccessivamente tecnici, anzi molto spesso per spiegare un concetto complesso è molto più facile usare parole semplici ed accessibili. L'articolo deve quindi seguire un filo logico dall'inizio alla fine, scegliendo un attacco ed una conclusione originali e creativi poiché sono le parti del testo che maggiormente restano impresse nella mente del lettore.


Barra strumenti
© 2012-2019 - Technicalia.it - Tutti i diritti riservati